Lunedì, 25 Gennaio 2021 14:13

Diritto civile e diritto privato: facciamo chiarezza una volta per tutte

Scritto da 

Parte del diritto privato, Il diritto civile si occupa più specificamente della disciplina che investe i rapporti negli ambiti familiari, segnatamente in materia di contratti, proprietà, obbligazioni, responsabilità civile e successioni.  

E’ opportuno pertanto specificare che il diritto privato va ad includere il diritto civile, tuttavia non si limita esclusivamente ad esso, ma contiene ulteriori rami del diritto, tra i quali lo stesso diritto commerciale. Nella prassi non è affatto chiaro se e quale professionista esperto in diritto privato si occupi dei settori sopracitati.

Giova dunque, in questa sede, fare un po’ di chiarezza.

 

Diritto civile: a quali professionisti rivolgersi?

Il diritto civile è una branca del diritto disciplinata prevalentemente dal codice civile del 1942 e negli oltre tremila articoli. Ma trova anche la propria fonte in tante leggi complementari che sono state emanate nel corso degli anni, definendo questa materia. 

L’avvocato civilista si occupa di tutte le controversie inerenti il diritto civile e patrimoniale a Brescia.

A differenza dell’avvocato penalista, che si preoccupa di difendere i propri clienti quando questi risultano coinvolti in processi penali, che hanno per oggetto l'accertamento da parte dei giudici di un reato commesso da un cittadino, con successiva punizione o sanzione, l’avvocato civilista si occupa di una serie di problemi di diritto civile, che, più nello specifico, potrebbero riguardare:

  • Contratti ed obbligazioni. Più in particolare sulle responsabilità contrattuali ed extracontrattuali, adempimenti, risarcimento danni, recupero crediti, ecc.

  • Diritto di famiglia. Adozioni di figli e riconoscimenti, incapacità, divorzi e separazioni, ecc.

  • Successioni. Eredità, quota legittima, testamenti, ecc.

  • La tutela dei diritti. Iscrizioni di ipoteche, trascrizioni, transazioni immobiliari, prescrizioni e decadenze, ecc. 

  • Diritti reali e proprietà. Confini, usufrutto, superficie, servitù, ecc. 

  • Questioni con Istituti di Credito, Assicurazioni, Finanziarie, cause di previdenza, ecc.

  • Cause condominiali.

  • Questioni inerenti i rapporti di lavoro e di diritto commerciale. Mancata corresponsione dello stipendio, mancata applicazione del contratto di lavoro, vertenze sindacali, ecc. 

  • Recupero di crediti.

  • Questioni e cause di condominio. 

  • Cause e questioni consumatori. Problemi relativi al pagamento di utenze di luce o gas, acqua, acquisto di prodotti difettosi o che non corrispondono a come sono stati descritti.

  • Affitti e locazioni immobiliari. 

  • Fallimento.

  • Risarcimento danni. 

  • Interdizioni, inabilitazioni, nomine di amministratori di sostegno.

Quali fonti giuridiche si occupano di diritto civile?

Senza alcuna perplessità possiamo confermare che la principale fonte giuridica che si occupa di diritto civile sia il codice civile, suddiviso in sei libri. Ecco più nel dettaglio:

  • Il primo libro su persone famiglia: disciplina il matrimonio e contiene le disposizioni in materia di adozione o riconoscimento di un figlio, incapacità di agire, infermità mentale e procedimenti di separazione coniugale. 

  • Il secondo libro sulle successioni: in esso sono disciplinati i diversi tipi di testamento, tra i quali quello olografo ovvero scritto di pugno dal testatore e che non contempla la presenza del notaio. Più in generale tratta dei vari aspetti legati alle successioni, quali la successione in difetto del testamento, diritti di legittima, disciplina di legati.

  • Il terzo libro sulla proprietà ed altri diritti reali: tratta, tra gli altri, di argomenti quali diritti reali, diritto di usufrutto o servitù prediali, confini, residuo di diritto agrario, differenze tra beni mobili ed immobili.

  • Il quarto libro sulle obbligazioni ed i contratti: disciplina il contratto e le obbligazioni. Questo quarto libro è particolarmente attuale perché va a riguardare quelle fonti di obbligazioni disciplinati dall’art. 1173, nonché dagli art. 2043 del c.c., tra i quali rientrano i fatti illeciti. 

  • Il quinto libro sul lavoro, il diritto commerciale e societario:disciplina, tra l’altro, il rapporto di lavoro e il diritto societario. 

  • Il sesto libro sulla tutela dei diritti: è l’ultimo libro che va a trattare di questioni riguardo la trascrizione, pubblicità immobiliare, iscrizione di ipoteca, prove con riferimento al giudizio civile. 

Da oggi probabilmente la differenza tra diritto civile e diritto privato potrà risultare più chiara ai non addetti ai lavori.

Letto 4079 volte Ultima modifica il Lunedì, 25 Gennaio 2021 14:25